• CEMI Bologna

E' in partenza un trenino carico di strumenti musicali, sali a bordo!

Sabato 22 Maggio ore 16:00, durata 50 minuti circa

"Tour musicale" per le classi della Scuola con la possibilità di provare tutti gli strumenti,

solo su prenotazione compilando il relativo modulo cliccando qui

posti limitati!


Come funziona?

Il "tour degli strumenti" consiste in un giro ordinato tra le classi di chitarra, flauto, pianoforte, violino/viola e violoncello. Si svolge a gruppi di due bambini insieme ad un solo genitore per bambino. Si viene guidati dagli insegnanti attraverso le aule, si possono provare tutti gli strumenti sopra elencati e conoscere gli insegnanti.

Molti bambini sanno già cosa suonare e non ha senso confonderli. Quando hanno le idee chiare meglio iniziare lo strumento amato dal bambino.

Molti altri invece non sanno scegliere, spesso perché non hanno mai realmente avuto la possibilità di vedere gli strumenti musicali veri e propri, dal vivo, né di sentirli realmente suonare.


ATTENZIONE: il modulo di iscrizione è anche per chi il 22 Maggio non potrà esserci e anche per chi ha già fatto la prova strumenti in Settembre ma vuole rifarla: entrambi verranno iscritti in una lista d'attesa e contattati alla prima occasione utile.

Nel modulo sono presenti 3 diciture:

1. Non ho fatto la prova in Settembre e desidero iscrivermi a quella di Sabato 22 Maggio, per tutti i bimbi che si vogliono iscrivere alla giornata in oggetto

2. Non ho fatto la prova in Settembre ma non posso partecipare il 22 (lista d'attesa) 3. Ho già fatto la prova in Settembre (lista d'attesa)

Selezionate con attenzione la vostra!

Cosa succede se dopo il "tour" tra le classi di strumento il bimbo continua a non sapere che strumento scegliere o cambia idea in continuazione?

E' importante tenere presente che si tratta di bambini davvero piccoli: quando gli chiediamo, ad esempio, "vuoi suonare il violino?" la loro risposta si riferisce sempre e solo al momento presente. Quando rispondo "si" o "no" intendono sempre "adesso", domani è un altro giorno... si vedrà!

Non lo fanno per "maleducazione" è proprio il loro concetto dello spazio e del tempo che si sta ancora definendo - e che continuerà a definirsi ancora per molto tempo - ad impedirgli di dare una risposta che preveda la possibilità di pianificare la frequenza regolare ad un corso di musica dedicato solo ad uno strumento.

Stanno scoprendo la vita, sono curiosi, vogliono fare tutto.

In questo caso vi consigliamo di decidere voi per loro, per andare avanti con il percorso e iniziare le lezioni di strumento.

Iniziando a conoscere cosa significa, nella pratica, suonare uno strumento, inizierete a capire insieme a lui se la scelta fatta da voi è stata giusta o se sia il caso di cambiare strumento. In questa scelta gli insegnanti possono aiutarvi ed indirizzarvi, teneteli sempre come punti di riferimento.