• CEMI Bologna

Aperta la classe di Pianoforte Jazz

Siamo lieti di annunciarvi l'apertura della classe di pianoforte jazz tenuta dal maestro Federico Nuti, anche quest'anno una bella novità per il team degli insegnanti CEMI!


Introduzione al corso

Ti piacciono il Jazz e il Blues? Vuoi imparare ad improvvisare? Sei un pianista classico e vorresti suonare al di fuori dello spartito? Hai già una buona conoscenza del linguaggio della musica Jazz e vorresti approfondirlo? Questo è il corso adatto a te, creato su misura per i tuoi interessi ed obiettivi.


Che sia la prima volta che ti avvicini ad un pianoforte o che tu abbia già una certa esperienza, il nostro obiettivo è uno solo: aiutarti a realizzare i tuoi desideri!


In cosa consiste il corso?

Innanzitutto discutiamo insieme del percorso e dell’approccio migliore per te, ma l’improvvisazione, come qualsiasi altra prassi esecutiva, necessita di un certo metodo.

E’ importante aver voglia di creare musica spontaneamente ed esplorare cercando di liberarsi da inibizioni e dalla paura di fare errori (non ce ne sono!), ma allo stesso tempo è altrettanto importante conoscere, per evitare di andare a caso.


L’improvvisazione nella musica Jazz si avvale di certi parametri che possono essere studiati sia teoricamente sia praticamente: melodia, armonia, ritmo, forma, suono.


Quindi? Da dove cominciare? Che cosa fare?

  • Ascoltare

Il Jazz è prima di tutto una musica che si apprende attraverso lo sviluppo dell’orecchio. Intere generazioni di musicisti hanno imparato ascoltando i dischi e suonando con le registrazioni dei loro maestri.

  • Suonare

In questo modo entriamo subito nel vivo della musica, scoprendo i segreti dei pianisti che più ti piacciono ed imparando da loro tecniche e idee da poter poi riutilizzare.

  • Conoscere la teoria

Può sembrare terribilmente noioso, ma sapere in che modo funziona la teoria musicale ti aiuterà a comprendere sempre più intuitivamente ciò che avviene durante l’esecuzione di un brano, facilitandoti l’approccio allo strumento.

  • Creare!

Una volta che avrai preso confidenza con certi concetti e pratiche toccherà a te trovare il modo di combinare ciò che più ti piace, in modo da creare qualcosa di personale che ti permetta di esprimerti con lo strumento.



Il corso è tenuto dal Maestro Federico Nuti


Durante I primi anni di università inizia a frequentare i corsi preaccademici della Fondazione Siena Jazz, dove si innamora della musica Jazz e dell’improvvisazione al punto da iscriversi al triennio di Pianoforte Jazz della SienaJazz University, presso cui si laurea con lode nel 2018.


Durante questi anni studia con Simone Graziano, Alfonso Santimone, Rita Marcotulli, ed inizia un’intensa attività concertistica in Toscana. Il periodo di formazione a Siena lo porta ad esibirsi con varie formazioni anche a Maastricht, Amsterdam, Barcellona ed Amburgo.

Contemporaneamente frequenta due anni di Laboratorio di Ricerca Permanente Musicale per piano solo con Stefano Battaglia, incentrato sull’esplorazione di forme e linguaggi improvvisativi legati al pianoforte.


Nel 2015 e nel 2017 frequenta i seminari estivi di SienaJazz, lavorando con Franco D’Andrea, Gerald Clayton, Matt Mitchell ed esibendosi con Avishai Cohen, Matt Pennmann, Marcus Gilmore, Theo Blackmann, Ben Wendel.


Nel 2018 si trasferisce negli Stati Uniti per frequentare il Master in Jazz Performance presso il New England Conservatory of Boston, grazie alla borsa di studio conseguita con il progetto “Voucher per l’alta formazione all’estero” della Regione Toscana.


A Boston approfondisce la conoscenza della musica tradizionale afroamericana ed amplia la propria visione musicale sotto la guida di artisti internazionali del calibro di Jason Moran, Ethan Iverson, Ran Blake (per il quale svolge inoltre attività di teaching assistant per un anno), Jerry Bergonzi, Joe Morris, Frank Carlberg, Jerry Leake, Dominique Eade, Ken Schaphorst e molti altri. Nel 2019 ha modo di partecipare ed esibirsi per il Piano Trio Workshop di Jason Moran e la Dave Holland’s residency at NEC, vincendo inoltre borse del conservatorio che gli permettono di esibirsi in varie venues locali. Si laurea nel maggio del 2020 con “Academic Honors”.

6 visualizzazioni
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale
  • Youtube

CEMI COOPERATIVA SOCIALE ONLUS

Via San Donnino 4, Bologna

amministrazione@cemi.bologna.it

cell: 3911000205

IBAN IT13 J070 7202 4100 3300 0191 416

CODICE FISCALE: 03506291206

Scuola di musica riconosciuta per l’anno scolastico 2020/2021 con determinazione n. 9804 del 11.06.2020  del Responsabile del Servizio Sviluppo degli Strumenti Finanziari, Regolazione e Accreditamenti della Regione Emilia-Romagna, di cui alla DGR n. 2254/2009 e successive modificazioni

Informative sul trattamento dati