avant festival (1).jpeg

Laura Agnusdei
Elettronica e Sax

laura.agnusdei@cemi.bologna.it

3298876676

Laura Agnusdei è una sassofonista e musicista elettronica bolognese, classe 1990.

Diplomata in sax classico al Conservatorio G.B.Martini di Bologna, ha successivamente conseguito un Master in musica elettronica in Olanda, all'Institute of Sonology di Den Haag, istituto presso il quale è stata, per i due anni successivi alla laurea, anche ricercatrice associata.

 

Il suo progetto solista che la vede esibirsi con sax tenore ed elettronica, esplora le possibilità della composizione elettroacustica, creando paesaggi sonori all'interno dei quali il sax rimane la principale voce narrante.

Dopo il suo esordio con Night/Lights, un EP composto da 4 brani di elettroacustica sentimentale, uscito nel 2017 per l'inglese The Tapeworm, sotto la medesima etichetta è stato edito a Novembre 2019 il suo primo album “Laurisilva”, un lavoro che invita l'ascoltatore ad esplorare un paesaggio immaginario formato da suoni che proliferano e si stratificano come gli organismi viventi di una foresta.

Dal 2016 la sua attività dal vivo l'ha vista esibirsi estensivamente in diversi festival e venues europee tra i quali Rewire e Gaudeamus (NL), Cafè Oto (UK), Node, Macao, Ortigia Sound System, Locus festival, Lost Festival (IT) e vedere la sua musica trasmessa da BBC (UK), France Musique (FR) e RaiRadio3 (IT).

 

Oltre ad aver militato come sassofonista per cinque anni ( 2015-2020 ) tra le fila della band psych-rock Julie’s Haircut, con i quali ha inciso tre dischi, due dei quali editi dalla londinese Rocket Recordings, e suonato estensivamente in Europa, Laura collabora tutt’oggi come sassofonista e musicista elettronica in diversi progetti: nel duo Agnus x Leden con il sound artist Daniele Fabris si dedica alla perfomance elettroacustica su sistemi di diffusione audio multicanale mentre con l’ensemble Effetto Brama realizza sonorizzazioni di film muti e materiale d’archivio.

 

Parallelamente alla sua intensa attività live, Laura continua l’attività di compositrice in ambito sperimentale, a novembre 2021 realizza il lavoro site specific “Ubi Consistam”, incentrato sull'esplorazione sonora del paesaggio urbano di Bologna e finanziato dal bando Bologna City of Music. La sua esperienza come compositrice si espande infatti anche oltre la tradizionale produzione di dischi, essa ha infatti realizzato installazioni A/V, composizioni radiofoniche, colonne sonore per cortometraggi, composizioni per strumenti acustici aumentati e composizioni acusmatiche per sistemi di diffusione multicanale.

 

Parallelamente alla sua attività artistica ha sempre coltivato con passione la pratica dell'insegnamento in diversi contesti e per diverse fasce d'età, non solo insegnando sax e musica elettronica privatamente e in scuole di musica sul territorio bolognese, ma anche tenendo workshop. Tra il 2020 e il 2021 è stata inoltre insegnante di educazione musicale per studenti delle scuole secondarie.