Irene Elena
chitarra classica e neuropedagogia

Vicepresidente cooperativa sociale CEMI Bologna;

Consigliera regionale Confcooperative cultura, turismo e sport;

Direttivo Federazione Scuole Unite dell'Emilia Romagna.

Contatti

elena.irene@cemi.bologna.it

cell. 3664777334

Titoli di studio

Master di Specializzazione in Neuropedagogia dei processi cognitivi (in fase di tesi);

Operatrice metodo posturale Core integration del Core Movement Integration Training Institute

Abilitazione Suzuki Method III livello presso European Suzuki Associationi ESA ;

Laurea in Chitarra Classica presso il Conservatorio "G.B. Martini", Bologna;

Maturità Classica.

Masterclass e formazione generale

Perfezionamento musicale in chitarra classica con il Maestro Manuel Abella presso il Conservatorio "R. Orozco" di Cordoba (Spagna) dove ho frequentato il secondo anno del corso superiore; Masterclass con Florindo Baldissera, Eros Roselli, Adalisa Castellaneta, Rita Casagrande e Piero Bonaguri con il quale ho seguito anche una Masterclass annuale monografica dedicata all’opera di H. Villa-Lobos; Ho studiato chitarra acustica con Sergio Altamura.

Ho seguito il terzo e il quarto Congresso Internazionale di Neuroeducazione dell' Università di Barcellona;

mi sono appassionata ai temi della neuroeducazione, dell'educazione emozionale outdoor in Italia e nel mondo grazie ai corsi di formazione dell'Asilo nel Bosco di Ostia Antica.

Nel mio lavoro presso la cooperativa CEMI sono state fondamentali le consulenze, i laboratori e i corsi di psicologia che ho seguito con la neuropsicologa infantile Chiara Mazzoni e dagli psicoterapeuti Sabine Waldmann e Luca Mazzucchelli.

Dal 2009 ad oggi ho seguito con costanza due corsi di aggiornamento ogni anno, organizzati dall'Istituto Suzuki Italiano e riconosciuti dall'European Suzuki Association sia in veste di allieva che come docente.

Nel biennio 2015/2017 ho conseguito il titolo di "Operatrice Core Integration Movement" su educazione al movimento per l'esercizio e la performance.

Mi sono formata in comunicazione radiofonica tra Italia e Spagna e ho contribuito a fondare e sono stata tra le responsabili del progetto di Radio Kairos, un'emittente locale sui 105,85 FM a Bologna, dal 2005 al 2015, per la cooperativa Idee in Movimento e ora mi occupo della comunicazione per la cooperativa CEMI.


Esperienze Professionali - Attività concertistica 

Donnacirco

Nel 2019 è partito un progetto importante a cui sto ancora lavorando, con Paola Pallottino, Gianfranca Montedoro e una squadra di artiste, per riscoprire "Donna Circo" (BASF - 1974), il primo disco femminista italiano: a tre anni dal successo riscosso attraverso "4/3/43" - la canzone che Paola Pallottino aveva scritto per Lucio Dalla (insieme al quale realizzò altri brani, come "Il gigante e la bambina" e "Anna Bellanna") - venne prodotto questo lavoro tanto ambizioso, quanto sottovalutato, mai distribuito probabilmente anche a causa della sua forte valenza politica, sociale e culturale. “Donna Circo” è un concept album che attraverso la metafora del circo si fa portatore di un messaggio di autonomia femminista ancor oggi necessario ed urgente, toccando inoltre i temi della violenza contro le donne, dei diritti sessuali e riproduttivi e dell'equità nelle relazioni di genere.

A quarantaquattro anni di distanza, un gruppo di artiste di cui faccio parte, stregate dalla forza e dalla straordinaria attualità di questo lavoro, ha deciso di far rivivere ''Donna Circo'', reincidendo e reinterpretando le dodici canzoni scritte da Paola Pallottino e Gianfranca Montedoro con il proprio stile e la propria sensibilità. Alice Albertazzi (Alice Tambourine Lover), Enza Amato (The Radiant), Angela Baraldi, Francesca Bono (Ofeliadorme), Eva Geatti (Cosmesi), Susanna La Polla De Giovanni (Suz), Nicoletta Magalotti (NicoNote, Violet Eves), Marcella Riccardi (BeMyDelay), Marzia Stano (Una), Valeria Sturba (OoopopoiooO, Vale and the Varlet) sono le dodici voci del territorio emiliano-romagnolo che hanno partecipato a questo progetto, con cui ho avuto il piacere di suonare e produrre il disco insieme al resto della band che comprende Vittoria Burattini (Massimo Volume) alla batteria, Chiara Antonozzi (Lleroy) al basso, Laura Agnusdei al sax e la produzione di Ezra Capogna (Casino Royale, Dub Pigeons) del No.Mad Studio di Torino.

L'Espresso -Repubblica

Collettiva Concorde

Nel 2014, con le amiche e musiciste Nicoletta Todesco, Lara Martiniello, Chiara Bonfante e Silvia Mastrogregori, abbiamo fondato  “Collettiva Concorde”, un gruppo di cinque chitarriste il cui repertorio spaziava attraverso più generi. Alcuni dei nostri progetti più amati erano i concerti “Da Bach ai Beatles” e “Un Domingo en la Boca: viaggio tra Italia e Sudamerica”. Nel quintetto hanno suonato anche altre musiciste bravissime come Alessia Oliva e Annalisa Lugari.

Abbiamo partecipato a numerosi eventi, i più memorabili sono stati sicuramente la suggestiva cornice del concerto alla Certosa monumentale di Bologna per il Festival “Bologna estate” organizzato dal Comune di Bologna e Crasform Onlus per le pari opportunità, laVilla Garagnani per la rassegna della Scuola Fiorini e la Fondazione Rocca di Bentivoglio. A Bologna abbiamo davvero suonato un po' ovunque: nei sotterranei di Dynamo, nel Vivaio Urbano di Senape, al TPO, alla Maison 22, al Teatro degli Angeli e alla Casa delle Donne per sostenerne l'attività politica. Uscendo dalla nostra amata città siamo state chiamate a partecipare a Festival di grande pregio come il MAF, le "Piccole Serenate Notturne" di Viterbo e alla Badia di Monte Armato. Ultimo ma non per importanza, un'incredibile esperienza al Casanova Circus di Marrakech in Marocco, dove ci siamo esibite in tre diverse serate. Nel 2016 abbiamo fatto uscire un videoclip del brano "Brajamazil" del compositore statunitense Andrew York.

 

OTLS e Giardini di Pietra

Amo la musica elettronica e le sue contaminazioni con la chitarra classica, per questo dal 2009 al 2016 sono stata attiva nella band indipendente e autoprodotta OTLS con cui ho pubblicato due dischi, nel 2011 e nel 2016. Abbiamo suonato in moltissimi posti, le serate più memorabili sono state sicuramente quelle di apertura ad artisti di rilievo quali "Denise" per Mtv, “Decana” per il Festival di Street poster art di Cheap e i “2Pigeons” al Festival Critical Book and wine.

Successivamente , dal 2016 al 2020 ho suonato nei Giardini di Pietra, altra band con cui ho scritto e pubblicato il loro secondo album.

 

Radio Kairos
Dal 2006 al 2015 mi sono dedicata costantemente alla Radio, che ho sempre amato tantissimo. Ho contribuito a creare la Radio comunitaria "Kairos" sui 105.85 FM a Bologna, un progetto pazzesco e molto innovativo, che si è concluso dopo circa 15 anni di attività gestita collettivamente insieme a tant* con cui abbiamo realizzato serate, concerti, dirette in giro per festival di cinema - come il terra di tutti film festival - e librerie indipendenti - critical book & wine, Enolibrì - gestito palinsesti, trasmissioni culturali, politiche, informative e di intrattenimento, podcast e format multimediali.

Con l'amica e collega Silvia Mastrogregori abbiamo realizzato la trasmissione radiofonica "Frammenti", programma specializzato dedicato alla chitarra classica.

Il Teatro

Mi piace lavorare con il Teatro. Per dieci anni sono stata la musicista di scena dell'attore Marco Cavicchioli con cui ho realizzato tantissimi reading di grande valore e uno spettacolo prodotto de Ert Emilia Romagna che ha debuttato al Teatro delle Moline.

Nel 2010 abbiamo inaugurato la Sala Fassbinder del Teatro dell’Elfo di Milano e siamo andati in scena in altri posti stupendi comeil Teatro del Baraccano di Bologna, alla Casa delle storie di Cagliari, al Teatro Massari di San Giovanni in Marignano e - con un ciclo musicale legato ai classici della letteratura - nella splendida cornice del Teatro San Filippo Neri di Bologna. Nel 2016 abbiamo animato settimanalmente la Libreria di Arte Musica e Cinema di Bologna con tre mesi di iniziative culturali settimanali. Infine, nel 2019, abbiamo completato la "trilogia rossa" con lo spettacolo"Revolyutzyia" che ha debuttato al Teatro delle Moline.
Mi piace creare ambientazioni sonore di vario genere e mi è piaciuto poterlo fare per lo spettacolo "Smanie" della compagnia Agave Teatro, tratto dall'opera di Goldoni. Infine ho collaborato con passione al progetto “I fiori blu” di Gruppo Elettrogeno, con il contributo di Paolo Fresu ed Etta Scollo, rivolto a persone che dallo stato di Detenzione accedono alle Misure Alternative e a persone che abbiano terminato di scontare la pena, in collaborazione con l'Ufficio Esecuzione Penale Esterna di Bologna - D.A.P. - Ministero della Giustizia, Casa Circondariale di Bologna e del Teatro Arena del Sole di Bologna dove siamo andati in scena nella magnifico teatro all'italiana della Sala "Leo de Berardinis"

Many years ago

Ci sono alcune esperienze che ho fatto durante il periodo della formazione in Conservatorio che vorrei brevemente ricordare perché mi sono rimaste nel cuore. Grazie al prof. Fabio Bertozzi del Liceo Musicale pareggiato "Lettimi" di Rimini abbiamo potuto formare un Sestetto di musica da camera con musiche originali per questa formazione e brani arrangiati per l'occasione, in particolare le colonne sonore di Nino Rota dai film di Fellini in omaggio alla città in cui ci eravamo incontrati. Ci tengo a ricordarlo perché non mi è più capitato di incontrare insegnanti che oltre ai contenuti del loro corso si preoccupassero anche di cercare occasioni per suonare, facendoci fare esperienze professionali. Con questo gruppo abbiamo suonato tantissimo e siamo riuscite anche ad andare all'estero suonando le Ambasciate di Oslo, Londra e Stoccolma. In quest'ultima siamo rimasti per una settimana intera, suonando ogni giorno in un posto diverso, in occasione della "settimana italiana".

Ricordo anche con emozione i concerti nell'Auditorium del Disma Music Show/ Fiera della Musica di Rimini, in giro per la sale del progetto ‘Musei Aperti’ della Regione Emilia Romagna e nel bellissimo Castel Sismondo, la rocca del centro storico di Rimini. Negli stessi anni ho suonato come solista in sale davvero splendide, tra cui: Nuova Sala del complesso del Baraccano col patrocinio del Quartiere Porto a Bologna, Sala Corale della Repubblica di San Marino, Sala della Scuola Grande San Filippo di Faenza, all’Oratorio di Santa Cecilia" Bologna con il progetto "Omaggio a Villa-Lobos" nel 50enario della scomparsa.